Cerca
  • Weeders Tivù

Amsterdam, la fine di un’era: rimossa la famosa scritta bianca e rossa


Ognuno di noi che possiede un profilo su Facebook e Instagram e segue diverse centinaia di persone l’ha vista almeno una volta nella vita come sfondo di foto ricordo. Stiamo parlando della scritta “I Amsterdam”, che negli scorsi 14 anni è stata installata al Museumplein. La notizia è che pochi giorni fa alcuni operai incaricati dal Comune sono venuti con i mezzi da lavoro a rimuoverla. È la fine di un’era. 

Negli scorsi 14 anni turisti da tutto il mondo (nel vero senso della parola) l’hanno scelta per scattarsi una foto vicino a un simbolo della capitale olandese. Ma già da pochi giorni non è più possibile. Al Museumplain, oggi, non c’è più “I Amsterdam”. Così come non ci sono più i visitatori della “capitale del vizio” che si arrampicano su una delle lettere per trovare la foto perfetta da postare su Instagram o Facebook. 

Il motivo? La sicurezza. Secondo alcune persone che ad Amsterdam ci vivono, quello spazio era troppo piccolo e le persone che lo affollavano erano numericamente troppe. La scritta era lunga 26 metri e pesava 5.000 chili. La scelta era nell’aria da mesi. Già dai primi mesi del 2018 si discuteva circa la sua rimozione. Il motivo ufficiale, comunicato dalla giunta comunale è che l’installazione “attira una folla troppo grande in uno spazio limitato”. Altri, però, credono che i motivi siano diversi. 

Dutch News crede che sia una scelta politica. L’installazione era stata posizionata lì nel 2004, come parte di una strategia di marketing adottata dalla capitale dei Paesi Bassi per attirare più turisti in un periodo di crisi economica. Scelta indubbiamente vincente, visto che nel 2016 Amsterdam ha accolto 18 milioni di turisti, cfre che l’hanno resa una delle città europee più visitate. 

Ma, si sa, il troppo stroppia. I residenti di Amsterdam vedono di buon occhio i turisti che portano soldi e creano posti di lavoro ma credono anche che a tutto ci sia un limite. Ecco perché un primo passo in avanti per evitare il turismo di massa degli ultimi 5 anni, secondo la maggioranza, era necessario. La novità è rappresentata dalla rimozione della scritta “I Amsterdam”. 

La consigliera Roosma ha dichiarato: “I cittadini vogliono riprendere il controllo della città, il marketing la rende solo un prodotto. Si fanno gli interessi del denaro, non dei cittadini”. Com’è ovvio che sia, non sono mancate le persone contrarie alla decisione di rimuovere la scritta. Ma ormai il lavoro è completato e le lettere, nel periodo natalizio, verranno trasferite nel resto della città in occasione di festival ed eventi. Non tutto è perduto, però! Come qualcuno sa, ce n’è una gemella (più piccola) all’aeroporto Schipol che continuerà ad esistere. 

FONTE: News.fidelityhouse.eu


0 visualizzazioni

©2018 by theweederstv